Loading...
ANIRCEF – Home Page2021-06-07T12:43:57+02:00

Benvenuto nel sito ufficiale Anircef

L’ANIRCEF, nata nel Luglio 2002, è un’Associazione Scientifica costituita in gran parte, ma non solo, di Neurologi.

La mission fondamentale è promuovere la ricerca scientifica di base e clinica nel campo delle cefalee. Al di là della ricerca, ANIRCEF è fermamente convinta che fra i compiti di una società scientifica vi sia quello di garantire divulgazione, informazione e fare formazione; il sito ne costituisce di conseguenza lo strumento più versatile, immediato e articolato per avere tutte le informazioni che chiunque, a qualsiasi titolo, possa cercare.

Nato nel 2002, inizialmente il sito voleva essere strumento di approfondimento per i soci e chiunque fosse interessato al problema cefalee. La seconda versione ha consentito un maggior approfondimento in ogni singola sezione sviluppata, introducendone di nuove e fornendo nuove opportunità ai soci e non solo. La terza e attuale versione si è resa necessaria alla luce delle recenti e galoppanti innovazioni che interessano sia il mondo medico che quello della comunicazione. Con questa versione si è cercato di dare ancor più attenzione ai pazienti, la cui salute è il vero obiettivo del nostro lavoro.

L’ambizione del nuovo Board Editoriale è di continuare ad essere il punto di riferimento per chiunque, Specialista, Paziente, Familiare, Medico Generico, Azienda o quant’altro, ruoti intorno al ‘mondo cefalea’.

Il nuovo sito, di più facile consultazione, è diviso in semplici sezioni:

L’ AREA MEDICA è dedicata a tutti quegli operatori, Medici di Medicina Generale, Specialisti vari, Aziende, Farmacisti ecc., che pur non essendo soci, vogliono saperne di più e restare aggiornati, anche attraverso la discussione di Casi Clinici, sul tema delle cefalee. Un ampio spazio è inoltre dedicato agli eventi patrocinati dall’Associazione con possibilità di iscriversi a corsi e congressi.

La parte riservata ai soci (AREA SOCI), con accesso protetto, è sicuramente il punto forte, basti considerare la possibilità di avere gli atti dei congressi, gli highlight dei principali convegni in Italia e all’estero, una panoramica della letteratura scientifica più recente, o ancora le Linee Guida di diverse Società Scientifiche commentate, per arrivare infine alla possibilità di partecipare o proporre ricerche e protocolli originali, e altro ancora.

L’ AREA PAZIENTI e l’AREA STAMPA sono aperte a tutti e forniscono informazioni a chi voglia rapidamente trovare notizie attendibili e indicazioni varie nel mondo complesso delle cefalee. In particolare, l’AREA PAZIENTI offre, oltre a una serie di informazioni cliniche e indicazioni per come orientarsi al fine di ottenere assistenza adeguata, una rubrica in cui dialogare direttamente con un esperto, ponendo domande precise per avere risposte altrettanto puntuali e circostanziate.

La prima parte, ANIRCEF, è una sezione di presentazione dove sono esposti gli obiettivi dell’Associazione, come associarsi e, soprattutto, vuole già dare un minimo di informazione a chi ci visita per la prima volta.

L’ AREA MEDICA è dedicata a tutti quegli operatori, Medici di Medicina Generale, Specialisti vari, Aziende, Farmacisti ecc., che pur non essendo soci, vogliono saperne di più e restare aggiornati, anche attraverso la discussione di Casi Clinici, sul tema delle cefalee.

La parte riservata ai soci ( AREA SOCI ), con accesso protetto, è sicuramente il punto forte, basti considerare la possibilità di avere gli atti dei congressi, gli highlight dei principali convegni in Italia e all’estero, una panoramica della letteratura scientifica più recente, o ancora le Linee Guida di diverse Società Scientifiche commentate, per arrivare infine alla possibilità di partecipare o proporre ricerche e protocolli originali, e altro ancora.

L’ AREA STAMPA e l’AREA PAZIENTI, aperte a tutti, forniscono ulteriori informazioni a chi voglia rapidamente trovare notizie attendibili e comprensibili relative al mondo complesso e sempre in divenire delle cefalee. In particolare, l’area per i pazienti offre, oltre a una serie di informazioni cliniche, le indicazioni per come orientarsi al fine di ottenere assistenza adeguata. Una rubrica permette di dialogare direttamente con un esperto ponendo domande precise per avere risposte altrettanto puntuali e precise. Le persone afflitte da cefalea potranno infine raccontarsi per far emergere un mondo spesso sommerso e non conosciuto.

Chi già ci conosce, sicuramente apprezzerà la possibilità di collegarsi al sito dell’ASC , la nostra Scuola di Formazione, che dal 1999 forma e fa interagire i giovani, e non solo, che vogliono occuparsi di Cefalee.

Non meno importante è la possibilità di collegarsi al sito FICEF. La fondazione, che promuove e supporta da più di 2 lustri la ricerca italiana in campo cefalee, è un bene comune per tutti gli operatori ma anche per molti pazienti, che hanno sostenuto negli anni, con le loro donazioni, le attività di parecchi Centri in Italia.

Infine, prima di lasciarvi navigare a vostro piacimento fra le varie sezioni del sito, consentitemi ringraziamento a tutti quelli che hanno reso possibile l’apertura del nuovo sito: alle Aziende che ci hanno fin qui sostenuto e che spero continuino a credere in noi e nel nostro sforzo, al Board Editoriale che con spirito di gruppo e con passione è il vero motore del sito stesso, al mio predecessore, Fabio Frediani, senza il quale non avremmo mai raggiunto i nostri obiettivi.

Il sito per i primi mesi sarà in continuo aggiornamento e sarà progressivamente arricchito di nuovi contenuti.

Quasi ogni giorno ci saranno importanti novità. Non mancare di tornare costantemente a visitarci.

E ora…. Buona Navigazione!!

Sabina Cevoli

“…riaffermare ancora una volta il ruolo primario del neurologo, specialista più pervasivo di ogni altro, perché specialista di sistema e non di un singolo organo o apparato, nella diagnosi, terapia e ricerca innovativa sulle cefalee. 
Ovviamente il riconoscimento del ruolo primario del neurologo non esclude l’integrazione di altre competenze senza le quali non v’è ricerca scientifica che possa definirsi ricerca tout court”.